Il sentiero delle donne

donne

IL SENTIERO DELLE DONNE

In ogni individuo a prescindere dal proprio sesso, risiede una parte di maschile e una parte di femminile, il giusto equilibrio sta nel corretto equilibrio di queste due parti.
Purtroppo la storia ci insegna che la donna, per farsi valere nella vita, è stata costretta a sviluppare in maniera eccessiva la propria parte maschile (il lato pratico, razionale, organizzativo), al punto da cominciare a perdere la sua vera essenza (il lato creativo, la comprensione, la maternità, l’accoglienza, ecc.).
Tutto ciò ha fatto si che l’uomo si disorientasse un po’ e la donna diventasse un soldato tutto fare.

È bello sapere che anche molti uomini cominciano a riunirsi in cerchio e da donne ci sentiamo di dire che è bello integrare un’energia maschile di qualità ma è necessario che ognuno riscopra la propria essenza; è importante però che ci ricordiamo che siamo noi donne a creare e a educare gli uomini, per questo motivo è essenziale ritrovare la nostra vera essenza.

Uno dei punti principali è ritrovare la giusta connessione con Madre Terra (la nostra Madre primordiale). Così come in lei si pianta un seme e nasce una pianta, così nel nostro grembo, piantando un seme, nasce una nuova vita, è per questo che lavorare col femminile in primis è lavorare con Madre Terra.

Imparare ad onorarla e a rispettarla con delle pratiche di connessione molto semplici, è importante per instaurare un dialogo con essa e per imparare a chiedere aiuto e nutrimento.

Negli anni, il rispetto per la natura e per Madre Terra, è andato via via scemando, ci stiamo impegnando a distruggere quanto di più caro ci è stato donato.
Il nostro ego ci fa pensare che noi siamo i padroni di tutto e gli esseri più intelligenti del pianeta ma non è così! La nostra Madre ce lo sta facendo capire in maniera forte e chiara (gli eventi degli ultimi tempi ne sono la prova).  Il nostro compito è quello di ritrovare un dialogo con Lei e la giusta connessione: è da qui che si parte!

Il grembo di Madre terra è come il nostro Utero se lui è ammalato si ammala anche il nostro.  Le malattie ginecologiche aumentano, così come l’infertilità e i tumori all’utero,
L’Universo viaggia rispettando le ciclicità della natura, delle stagioni, del sistema solare e del sistema lunare ed è proprio quest’ultimo che, più che mai, influenza la donna e la sua natura femminile. Il nostro ciclo mestruale è regolato dai cicli lunari, la nostra fase ormonale, in genere, è regolata dalla luna, così come le nostre gravidanze.

Circa 4 anni fa abbiamo deciso di creare “Il sentiero delle Donne”.
Gli incontri vengono programmanti in concomitanza con la luna piena (massima espressione di energia  femminile) rispettiamo così i clicli lunari e quelli della natura (le stagioni), nel corso degli incontri affrontiamo diversi temi e li trattiamo in vari modi :

  • Ogni mese ci incontriamo, e rispettando il calendario lunare, il suo significato e la ciclicità delle stagioni, montiamo un programma ad hoc avvalendoci della nostra conoscenza e dei nostri percorsi personali. Principalmente usiamo tecniche sciamaniche attraverso le quali ritroviamo la nostra vera essenza e connessione con la Luna ma soprattutto con Madre Terra (Pachamama).
  • Cerchiamo di lavorare e  sviluppare la nostra parte intuitiva e istintiva lavorando lungo i meridiani della medicina cinese, la quale insegna che ogni organo è collegato ad una determinata emozione. È su questo principio che si basa l’Equilibrio Emozionale: se le emozioni non vengono elaborate possono, a livello fisico e non solo, causare stress.
  • Il lavoro che viene fatto sul corpo si fonda su tecniche bioenergetiche, sulla trance dance, sulla gestalt, sulle meditazione dinamiche, sulle posture delle Dee e sulle meditazioni che riguardano il nostro apparato riproduttivo.
  • Nel grembo materno, con il liquido amniotico e con il DNA, ci vengono veicolate tutte le informazioni riguardanti la nostra famiglia, perciò nasciamo già con un bagaglio di ferite da risolvere che non sono nostre ma arrivano dalla nostra discendenza. Attraverso questo percorso possiamo liberarci da esse. Ripulire il nostro lignaggio ancestrale è fondamentale. Se si va indietro nel tempo, si nota che spesso nelle nostre famiglie la storia si ripete. È proprio da lì che si deve iniziare.
  • Esaminiamo l’importanza del nostro sangue mestruale e la potenza della donna in quei giorni, per anni demonizzata e considerata malata.
  • Lavoriamo con le varie fasi della nostra femminilità. È importante dare il giusto valore a tutte le fasi, pubertà, fertilità, menopausa. Spesso si considera la donna in menopausa una donna finita e invece è proprio lì che inizia il suo cammino di forza e di saggezza. E’ proprio in questo periodo che la Donna deve diffondere la sua esperienza e il suo sapere.
  • Strutturiamo un percorso tutto nostro, non ci piace appartenere a nessuna corrente, anche se continuiamo a formarci e ad integrare, nei nostri lavori, conoscenze di varie culture.
  • Spesso ospitiamo donne di Medicina, ci portano la loro conoscenza ma non dimentichiamo mai la conoscenza delle nostre Nonne. Spesso erano loro delle grandi guaritrici e delle grandi donne di Medicina.
  • Vediamo come nell’Utero della donna risieda una saggezza primordiale, non a caso il nostro centro vitale risiede nella nostra Hara (appena sotto l’ombelico), mantenere sano e attivo questo centro è fondamentale per il nostro benessere fisico ma anche emotivo.
  • Nei cerchi che facciamo si crea un filo conduttore dove l’esperienza dell’altra diventa la nostra esperienza, dove la condivisione diventa guarigione e complicità e si instaura una rete di sorellanza pur continuando a percorrere il proprio cammino di crescita personale.
  • Il cerchio è uno spazio sacro che accoglie e protegge, possono partecipare tutte le donne di ogni età, donne incinte, adolescenti (l’importante è che abbiano cominciato il loro ciclo mestruale), è una bellissima opportunità per madri e figlie per condividere la loro connessione con la Dea interiore.

Fino a quando non verrà compreso che siamo tutti uno e che siamo tutte sorelle, non si comprenderà l’essenza del sacro femminino.

Siamo sorelle in viaggio .
Cantando al sole ,
Cantando nella notte più buia ,
La guarigione è, cominciata….
Siamo sorelle in viaggio ,
Cantando come fossimo una,
Le donne e la loro saggezza….”

(Jane Tingle Broderick)

Phone: Elisa +39 339.1487863 | Catia +39 388.5896517
Fax:
Monterotondo
Formello